Cosa ne pensano gli italiani dei prodotti ricondizionati? Nonostante i pregiudizi, uno studio lascia emergere dati molto interessanti. Nella foto, una donna al lavoro per ricondizionare un prodotto.

Cosa pensano gli italiani dei prodotti ricondizionati?

Che i prodotti ricondizionati rappresentino una svolta importante, nella prospettiva di un futuro green e rispettoso dell’ecosistema, è un fatto accertato. Verrebbe da chiedersi, però, cosa ne pensano gli italiani dei prodotti ricondizionati; fino a che punto siano consapevoli dell’enorme potenziale in termini di impatto ambientale e passaggio verso un’economia circolare. Vediamolo subito in quest’articolo.…

La differenza fra usato e ricondizionato potrebbe sfuggire a un consumatore poco attento. Il prodotto ricondizionato, a differenza di quello usato, viene sottoposto a un processo di rigenerazione. nella foto la rappresentazione simbolica del lavoro di rigenerazione di un prodotto.

Differenza usato e ricondizionato: come distinguerli?

Usato e ricondizionato tendono spesso a essere confusi, considerati alla stregua di sinonimi dal consumatore poco attento; ma in realtà presentano sostanziali differenze. Sembra facile a parole, ma come distinguere, in concreto, un prodotto ricondizionato da uno usato? In quest’articolo vedremo quali sono i principali aspetti che li differenziano. Differenza usato e ricondizionato: un fatto…

Risparmiare energia col proprio computer, assumendo abitudini di consumo più sostenibile, è un passo importante verso una società a impatto ambientale zero. Nella foto una donna al pc, affiancata da modellini di pale eoliche.

Risparmiare energia con il proprio computer: come fare?

Come risparmiare energia usando il proprio computer? In un mondo sempre più sostenibile, promuovere comportamenti green, facendo sì che entrino nelle nostre abitudini quotidiane, rappresenta un passo molto importante per ridurre l’impatto ambientale. E se certe tendenze risultano sedimentate in alcuni ambiti, specie quello alimentare e dell’abbigliamento, c’è però ancora tanto da fare in quello…